Publishing & Multimedia

La casa editrice GME ha pubblicato, con lo pseudonimo Federico Orso Brandolin, il mio primo romanzo “Un ricordo lontano” (Bologna 2006).

Presso la Civica Biblioteca Joppi di Udine, a cura dell’Università degli Studi di Udine, è consultabile il catalogo multimediale “Federico Orso”, con circa 100 ore di registrazione vocale su base digitale con storie e memorie orali del Friuli Venezia Giulia, frutto di un trentennale lavoro di raccolta delle tradizioni orali del territorio e già oggetto di studi e tesi di laurea.

Ho redatto siti web dedicati a marketing territorale-turistico e pubblicato articoli ed interventi su periodici, riviste e quotidiani legati a socialità, economia, storia, tradizione, cultura del Friuli Venezia Giulia e più in generale del territorio definito Mitteleuropa, contribuendo a varie pubblicazioni, anche online, sui temi.

Sono stato sceneggiatore e regista di 30 documentari di promozione culturale e turistica, oltre che aiuto-regista di Fernando Birri, regista argentino, già vincitore del Leone di Venezia, considerato il padre della nuova cinematografia sudamericana.

È in pubblicazione il saggio-dispensa di antropologia del turismo “Territorio, Marketing, Turismo”, sintesi delle conoscenze acquisite e delle esperienze maturate nell’ambito della valorizzazione dell’offerta di un territorio rispetto ai desiderata della nuova domanda turistica.

È in pubblicazione il saggio di storia ed etnologia “Aquileia: un’altra storia”, dedicato alla narrazione fra realtà e mito delle vicende legate all’antica leggendaria metropoli, al suo patriarcato, ai territori ed agli uomini che vi si sono intersecati.

È in scrittura il secondo romanzo “Linee di confine”.

Assieme al musicista ungherese Janos Hasur, ho scritto ed interpreto lo spettacolo di teatro-canzone "Tocai & Tokaji - Musica e Parole a raccontar le Storie di due Fratelli Gemelli".


"Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.... E di tutte le cose sicure, la più certa è il dubbio" (Bertolt Brecht)

Terre dei Patriarchi di Aquileia