Pavimento musivo della Basilica di Aquileia (inizi del IV secolo d.C.): particolare del mosaico sulla storia di Giona

Con gli auguri di buona Pasqua

La Pasqua è la festa più importante del cristianesimo "vero" come descritto nei mosaici della Basilica di Aquileia.

E' la manifestazione dichiarata e vissuta della volontà di Dio di dare a tutti la salvezza "nell'ottavo giorno", il giorno che incontra il tempo ed il non tempo, la vita e la morte, la gioia e la disperazione, il piacere ed il dolore, il sorriso ed il gemito, il canto ed il pianto, la luce e la tenebra: come il gallo e la tartaruga del pavimento musivo della nostra basilica, raffigurati in un ottagono, simbolo appunto dell'ottavo giorno.

Perché coloro che hanno creato quell'opera di arte e di tecnica e di senso che sono i mosaici della basilica di Aquileia, praticamente 2000 anni fa, erano più "moderni" "acculturati" e "saggi" di noi, perché in quelle tavole musive a mo' di power point raccontavano e spiegavano - e raccontano e spiegano - le contraddizioni ed i conflitti, inevitabili ed ineliminabili, che portano tutti noi alla casa del Padre nell'ottavo giorno, il giorno della salvezza universale.

E, soprattutto, raccontano e spiegano l'unicità del vero, autentico messaggio cristiano: le ultime parole di Cristo sulla croce (Padre, perché mi hai abbandonato + Padre, perdona loro perché non sanno ciò che fanno) vogliono comunicare la fragilità dell'essere umano e la rivoluzione cristiana del perdono: la religione cristiana "vera" è l'unica teologia, filosofia, cosmogonia che prevede il concetto del perdono, per cui un dio, una divinità, un santo, un uomo annulla il proprio essere per ricomprendere e partecipare l'essere di colui che gli è ostile, nemico, assassino... e, come descritto nei mosaici della Basilica aquileiese, ritrovarsi con lui in eterno, secondo il concetto dell'apokatastasis ovvero della salvezza universale. Per la Chiesa di Aquileia Cristo è morto per la vita eterna di tutti, nessuno escluso!

Questo è il messaggio cristiano autentico, questo è il messaggio del Cristianesimo di Aquileia, questo è il messaggio della Pasqua.

Pasqua in ebraico si dice Pesah, che vuol dire passaggio: come Mosè trovò l'aiuto del Signore per il passaggio del Mar Rosso, come Noè su consiglio del Signore salvò il mondo attraversando il diluvio universale con la sua Arca, come Giona per volontà del Signore uscì dal ventre del mostro marino, come Gesù Cristo figlio di Dio risorse dalla morte sulla croce, così questa Pasqua sia un passaggio nel Signore per Voi, per i Vostri cari, per il Vostro lavoro e per la Vostra vita.

Buona Pasqua,                  Buine Pasche,

federico orso                     fidrì dai ors